Viaggio in Thailandia: guida veloce per partire organizzati

Mare e montagna tropicali in Thailandia

L'ennesima guida sulla Thailandia? Può darsi, ma sempre meglio averne letto una in più, no? Così non ti farai cogliere impreparato, soprattutto se ti senti un precisino come noi (e quindi ti piace informarti per bene prima di fare qualsiasi cosa!).

Ecco tutto quello che abbiamo imparato durante le 4 settimane di viaggio alla scoperta del sud della Thailandia peninsulare. Ti presentiamo una guida veloce con il necessario per il tuo viaggio!

Visto

Buone notizie: nessuna richiesta necessaria per un visto anticipato ai cittadini UE, quando il motivo della visita è turistico. In questo caso, infatti, all'immigrazione riceverai un timbro sul passaporto, valido per 30 giorni, senza dover pagare niente.

Ricordati solo di conservare con cura il foglietto che ti fanno compilare prima di arrivare alla dogana, in quanto verrà richiesto al momento della tua uscita dal paese.

Lingua e comunicazione

La lingua ufficiale è il thailandese o Thai. Dal momento che utilizzano un alfabeto tutto loro, preparati a non capire niente di quello che c'è scritto in giro e di non poter usare in modo immediato il traduttore.

L'inglese è conosciuto solamente nelle zone più turistiche, anche se quasi sempre solo a livello base.

Se dovessi capitare in posti meno “internazionali”, non aspettarti di comunicare in inglese! Alla tua domanda “parli inglese?” potresti comunque ricevere una risposta affermativa… Ma non è così! Infatti, alla prima vera frase in inglese che dirai, ti guarderanno con occhioni spalancati e perplessi.

Come spesso accade in questi casi, la scelta migliore è imparare qualche parola della lingua locale, utile nel tuo quotidiano. Così potrai farti capire e spesso riuscirai anche a strappar loro qualche risata.

Qui di seguito ti lasciamo il nostro piccolo dizionario realizzato grazie all'aiuto del nostro amico Sherwin. Ci siamo appuntati solamente la pronuncia, ignoriamo come sono effettivamente scritte queste parole!

Organizzati per averlo sempre sotto mano, renderai il tuo viaggio più facile!

Brevissimo dizionario di thailandese

Premessa: spesso i tailandesi utilizzano come parola finale “ka” o “kap”, segno di cortesia e gentilezza. Ti consigliamo sempre di usarle, in particolare kap se sei maschio e ka se sei femmina.

Buongiorno / Ciao → sauwadii kap / ka
Grazie kab khun kap / ka
Di niente / nessun problema mai pen rai
ciai oppure kap / ka
No  mai
Scusa ko tot kap / ka
Quant’è?  tao rai kap / ka
Non capisco  mai kao jai

Gestione del denaro

La moneta tailandese è il baht ฿ (THB). A oggi (metà luglio 2018): € 1 ≈ ฿ 38.9.

Occhio ai prelievi dagli ATM! Indipendentemente dalla banca e dalla somma richiesta, ti verrà addebitata una tassa di ฿ 220 (circa € 5.65).

Hai 3 possibili scelte diverse per ottimizzare la gestione dei tuoi soldi mentre sei in Thailandia:

  1. recuperare dei ฿ prima di raggiungere la Thailandia;
  2. cambiare $, € o qualunque altra moneta in tuo possesso in uno dei numerosi punti “exchange - cambio di valute” in Thailandia;
  3. effettuare un unico cospicuo prelievo da un ATM all'inizio del tuo viaggio.

In ogni caso, ricordati che il costo della vita in Thailandia è nettamente minore, quindi regolati di conseguenza.

Noi, per esempio, abbiamo speso solamente US$ 200 + € 50 per i nostri 24 giorni di permanenza qui, tutto incluso (è anche vero che abbiamo poche pretese e abbiamo pagato solo 4 notti per l’alloggio, il resto: Couchsurfing!).

Scooter e patente

Ufficialmente, per guidare in Thailandia devi possedere la patente internazionale secondo la convenzione di Ginevra (1949). In realtà, non sembra esserci nessuna vera regola. Infatti, pare che nessun poliziotto ti fermerà mai per chiederti la patente.

Per goderti al meglio i paesi del sud-est Asiatico, spesso viene consigliato il noleggio di un motorino. Effettivamente, è il mezzo più usato da queste parti: ti dà la possibilità di essere indipendente dai trasporti pubblici (che non sono il massimo), spendendo comunque poco.

Per questo motivo anche noi ti consigliamo di adottare questa soluzione. Ricordati solo di guidare a sinistra (all’inglese)!

Noleggiare un motorino è davvero molto economico, specialmente se hai qualche giro di conoscenze: ci sarà qualche amico o amico di amico che potrà noleggiarti il suo a un prezzo veramente vantaggioso.

In Thailandia, l'unica regola che vige per guidare un motorino è essere in grado di controllarlo. Perciò non ti stupire se in giro troverai ragazzini di 10 anni ormai esperti di guida.

Il casco è obbligatorio (tecnicamente), ma tantissime persone non lo utilizzano. Questo però non significa che sia inutile: se ci tieni alla tua vita indossalo sempre, anche se nessuno verrà mai a dirti niente in caso contrario.

Il mistero dei prezzi ufficiali

Uno degli aspetti che ci ha colpito di più della Thailandia è che molto spesso i prezzi ufficiali non sono indicati da nessuna parte. In tal modo loro possono modificarli a piacimento, in base a coloro che hanno di fronte.

Visto che non è facile togliersi lo status di “turista” per il diverso colore della pelle e l’incapacità di parlare thai, spesso i prezzi per te verranno raddoppiati o triplicati senza che nemmeno tu te ne accorga. Questo accade soprattutto per quanto riguarda i trasporti.

Non scoraggiarti! Piuttosto cerca sempre di informarti in anticipo sui costi.

Il nostro consiglio è proprio questo: ogni volta che devi spostarti prenditi il tempo di chiedere consigli a persone di cui ti fidi o che comunque non hanno interessi in gioco. Basta chiedere loro quale sia il prezzo della tratta e quali sono i mezzi disponibili. Così puoi avere la sicurezza e ribattere in caso di sovrapprezzo.

Dritte sugli spostamenti

Solitamente è semplice spostarsi da un punto all’altro della Thailandia, in quanto ci sono molti bus locali, minivan e treni economici per tantissime tratte. Alla peggio puoi sempre trovare taxi o simili per spostamenti di breve durata. I prezzi sono molto buoni, soprattutto se sai contrattare.

Ciò che abbiamo imparato è che molto spesso ti faranno credere che l’unica soluzione sia affidarsi alle agenzie di viaggio, ma non è assolutamente così! Noi abbiamo sempre optato per il fai-da-te e in questo modo abbiamo risparmiato, senza incontrare grossi problemi.

In particolare, ecco qualche dritta per alcune delle possibili tratte!

Viaggio da Krabi a Koh Phangan

In agenzia ti chiederanno non meno di ฿ 700 per questo spostamento. Ma se ti organizzi in solitaria puoi tranquillamente stare sotto i ฿ 500. In che modo puoi quindi spostarti comodamente da Krabi a Koh Phangan? Semplice:

  • da Krabi Town prendi un songteow per raggiungere la stazione dei bus, al costo di circa ฿ 15;
  • dalla stazione dei bus di Krabi prendi un bus locale per Surat Thani. Raggiungerai questa città in circa 3 ore al costo di ฿ 150;
  • scendi al capolinea alla stazione dei bus di Surat Thani e prendi un minivan diretto al porto di Donsak. Raggiungerai il porto in circa 1 ora al costo di ฿ 100;
  • dal porto prendi un traghetto diretto a Koh Phangan. La compagnia più economica è Raja Ferry. Dopo circa 2 ore e mezza di traversata raggiungerai il porto di Thong Sala, al costo di ฿ 210.
Viaggio da Koh Phangan a Nakhon Si Thammarat

Dopo aver raggiunto il porto di Donsak grazie ad un traghetto di Raja Ferry da Thong Sala, prendi un minivan diretto alla stazione dei bus di Nakhon Si Thammarat al costo di ฿ 125. Per questa tratta ci vorrà circa 1 ora e 45 minuti.

Viaggio da Nakhon Si Thammarat a Phattalung e Hat Yai

il modo più economico per questi spostamenti è sicuramente prendere il treno locale. Non ci ricordiamo esattamente il prezzo, ma era davvero irrisorio, intorno a ฿ 20 per tratta.

Viaggio da Hat Yai a Padang Besar

In questo caso la scelta più efficiente è prendere un minivan dalla stazione dei bus di Hat Yai. In meno di un’ora di viaggio e al costo di ฿ 50 raggiungerai la cittadina al confine con la Malesia. C’è anche un bus locale (rosso) al costo di ฿ 46, o il treno a ฿ 50. Perciò valuta soprattutto dove alloggi, in quanto i luoghi di partenza di questi 3 mezzi sono diversi.


Di sicuro puoi trovare guide online più esaustive per il tuo viaggio in Thailandia, noi abbiamo cercato di essere sintetici e allo stesso tempo utili. Non ti resta che preparare le valigie (meglio ancora solo uno zaino in spalla) e partire alla scoperta di questo affascinante Paese!

Non dimenticarti di leggere anche l'altro nostro articolo per scoprire cosa ti aspetta in Thailandia, ti basta cliccare qui: Perchè la Thailandia NON è per tutti.